I nostri Partners

Home Progetta il Tuo Impianto Permesso di Costruzione
Permesso di Costruzione PDF Stampa E-mail

La normativa italiana in materia di fotovoltaico si chiama Conto Energia. Questo documento stabilisce gli incentivi per la produzione di energia pulita derivante da fonti alternative e rinnovabili, nonché gli iter autorizzativi da seguire per la progettazione e la realizzazione di un impianto.

Una volta deciso di realizzare il tuo impianto, i passaggi da seguire sono pochi e semplici.

  • Rivolgersi ad uno specialista che segua la fase preliminare di elaborazione del progetto e del preventivo.
  • Presentare la documentazione per l’autorizzazione alla costruzione: per gli impianti su edifici è sufficiente presentare la comunicazione di inizio attività (edilizia libera) o, in presenza di vincoli, la SCIA (segnalazione certificata di inizio attività). Quest’ultima è valida anche per gli impianti su terreno fino a 20 kW (*). Se l’installazione dell’impianto avviene sul tetto di un condominio, bisogna sempre avere un’autorizzazione alla messa in opera dei pannelli da parte dell’assemblea condominiale, sia quando si vuole operare sulla superficie del proprio terrazzo, sia quando si vuole utilizzare il tetto stesso del condominio. In questo caso, la soluzione più reale è quella di rendere l’intero condominio proprietario e utilizzatore dell’impianto, così che l’installazione possa consentire a tutti i condomini un sensibile risparmio sulle spese condominiali generali.
  • Inoltrare al gestore della rete locale la richiesta di connessione dell’impianto alla rete, specificando se si vuole optare per la modalità in scambio sul posto o ritiro dedicato. I tempi di allacciamento variano a seconda della tipologia di impianto. Per tutte le condizioni procedurali, economiche e tecniche si può far riferimento all’AEEG.
  • Dopo la realizzazione vera e propria dell’impianto, comunicare ufficialmente la chiusura dei lavori al gestore della rete locale (dichiarazione di fine lavori).
  • Una volta allacciato l'impianto alla rete, fare richiesta per l'incentivazione. La documentazione deve essere inviata entro 90 giorni dalla data di entrata in esercizio dell’impianto fotovoltaico, un mese in più rispetto alla scadenza dei 60 giorni prevista dal decreto del 2007. Non è invece stato esteso il periodo a disposizione del GSE per dare risposta. Al contrario, il decreto impone al GSE di determinare la tariffa ed effettuare il primo pagamento entro e non oltre il termine di 120 giorni dalla data di presentazione della domanda. Oltre alle tempistiche, cambiano anche le modalità di invio della documentazione, che dovrà essere inviata esclusivamente per via telematica, allo scopo di ridurre i tempi per l’accesso alle tariffe. La domanda di concessione dell’incentivo è da presentare  esclusivamente via fax o tramite posta elettronica certificata (PEC), mentre tutta la documentazione dovrà essere fornita utilizzando l’apposito portale https://applicazioni.gse.it.

Il tuo impianto adesso funziona correttamente. E il Sole lavora per te!

(*): Con il Quarto Conto Energia, la SCIA ha sostituito la DIA (Dichiarazione di Inizio Attività), utilizzata precedentemente.

 


Dimensioni Impianti Soc. Coop. Via A. Banfi, 2 Parete (CE) 81030 - Cell Pietro: 3393535576 - Cell Salvatore: 3395385132 - P.Iva: 03132100615 - Powered by HT System S.r.l.